La tela di Carlotta

L’avevo costruita e abbellita con una serie di merletti tutti attorno e quelli che mi sono avanzati li ho attaccati sul diario, quello vecchio trovato in soffitta.

Fin dalla mia nascita avevo agganciato il primo filo bianco, quello puro, come il latte che bevevo.

A sei anni ho aggiunto due fili, un po’ più grossi, di un rosa brillante e ricchi di paillette. Un sorriso di stupore mi aveva attraversato il volto. Continue reading → La tela di Carlotta