La Borsa Trapuntata

Per me l’infanzia è Sant’Elia. Quel mondo parallelo e differente da quello di un cagliaritano medio. Il suo aspetto, i suoi segreti. Immaginatevi una serie di alti palazzi che fanno da barriera a un’ampia distesa di Mediterraneo. Sotto i palazzi c’è la mafia, il reggaeton a tutto volume alle tre del mattino, pizzerie e panetterie abusive e nelle strade, le macchine che sfrecciano. Continue reading → La Borsa Trapuntata