2017-Invitation-to-Murder-1024x576.jpg
Ellen Rimbauer’s mansion

I entitled it “My Rose Red Nightmare”, because of we are facing with a terrible and grim horror true story.

It all begins with the diary discovery from Joyce Reardon writer (alias for Redley Pearson, even if someone thinks it’s Stephen King), in 2001. This book, set in the 1900’s, takes the cue from Stephen King’s Rose Red mini tv series. There is a map at the beginning of the book, taking us around the house, second strongest character after Ellen Rimbauer, becoming a metaphor of her life. What she always dreamed of it will be realise a marriage with a rich and awesome man; a lifetime of luxury and ostentations and two kids who she’d love unconditionally, perhaps more than life. Above all, her big desire is having a very big house, which it going to be her castle, so that she can organise the best parties of all town. Everything will be realised, but there is a prize, Rose Red do not give without having in return. The second lead is Sukeena, Ellen’s partner in this horrible adventure and her lady-in-waiting, welcomed into family during their year-long honeymoon. On their return they move to Rose Red, so it is renamed their still under construction house. The residence peculiarity is that it will never stop being built and modified, proving to be “alive”, possessed. This Rose Red “power” will cause unexplained phenomena like deaths and missing, which will make the house’s life a living hell.

To those who finding intriguing to read thrill pages and those love similar Stephen King’ style.

(Io lo intitolerei “Il Mio Incubo a Rose Red”, sì perchè ci troviamo davanti a una storia vera che ha dell’agghiacciante e del macabro. Tutto inizia con il ritrovamento di un diario da parte di una certa Joyce Reardon, pseudonimo dello scrittore Redley Pearson (alcuni credono che sia stato Stephen King a scriverlo), nel 2001. Questo libro, ambientato nei primi del ‘900, prende infatti spunto dalla miniserie tv Rose Red dello stesso King. Una mappa all’inizio del libro ci guida verso un labirinto, quello della casa, metafora della vita della protagonista, Ellen Rimbauer. Ciò che Ellen aveva sempre sognato si realizzerà: un matrimonio con un uomo ricco e affascinante; una vita fatta di sfarzi e lusso e due figli, che avrebbe amato incondizionatamente, forse più della sua stessa vita. Ma più di tutto, il suo più grande desiderio era avere una casa grande che diventasse il suo castello, in modo tale da poter organizzare le tante agognate feste, quelle che poi sarebbero diventate le più famose di tutta la città. Tutto si realizzerà, ma c’è un prezzo, Rose Red non da senza avere niente in cambio. Personaggio-compagno di Ellen è la sua amata e adorata dama di compagnia, Sukeena, accolta in famiglia durante il viaggio di nozze Ellen e suo marito durato un anno. Al loro rientro si trasferiscono a Rose Red, così era stata denominata la loro dimora ancora in costruzione. L’abitazione infatti non smetterà mai di essere edificata e modificata, dimostrando di essere “viva”, posseduta. Questo suo potere causerà eventi inspiegabili, sparizioni e morti, che renderanno la vita lì un vero inferno.

Per coloro i quali trovano intrigante leggere pagine da brivido e per chi ama lo stile alla Stephen King.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.